Eventi

Mons. Alain de Raemy alla cerimonia in onore della Beata Madre Elisa Martinez

Il Municipio ha reso omaggio a Madre Elisa Martinez di Galatina, fondatrice della “Casa del Sorriso”, recentemente elevata a Beata nel Salento

Il Municipio di Chiasso in corpore ha accolto una delegazione delle Suore attive nella struttura preasilo “Casa del Sorriso” in via Bertola e della Fondazione Parvulo Mater. L’occasione dell’incontro era data dall’elevazione a Beata, avvenuta lo scorso 25 giugno a Leuca, in Puglia, della Veneranda Madre Elisa Martinez di Galatina, fondatrice della Congregazione “Figlie di Santa Maria di Leuca”. Madre Martinez, spentasi nel 1991, ha creato ben 55 comunità tuttora attive in vari paesi del mondo; ha inoltre personalmente promosso e costituito a Chiasso, nel 1947, la “Casa del Sorriso”, dedicata all’assistenza ed educazione dei bambini da 0 a 4 anni di età, ancora oggi molto apprezzata dai genitori.

Il Municipio di Chiasso ha avuto il piacere e l’onore di accogliere Mons. Alain de Raemy, Amministratore apostolico della Diocesi di Lugano, che ha voluto rendere omaggio a Madre Elisa attraverso le sue Consorelle e la Fondazione Parvulo Mater. Ha partecipato all’evento anche la Madre Superiora della Congregazione di Santa Maria di Leuca a Roma, Suor Pasqualina Nicolardi.

Alle Suore che oggi prestano servizio nella struttura, il Municipio di Chiasso ha consegnato la medaglia d’argento, massima onorificenza del Comune. Erano inoltre presenti alla cerimonia, che si è svolta nella sala del Consiglio comunale, don Gianfranco Feliciani, Arciprete di Chiasso, e il Vicario don Andrea Molteni; il Consiglio di Fondazione rappresentato da Mons. Nicola Zanini, Vicario generale della Diocesi, dall’avvocato Luigi Pedrazzini e da Giorgio Fonio, deputato in Gran Consiglio.

Attraverso le parole del Sindaco Bruno Arrigoni, il Municipio di Chiasso ha espresso grande riconoscenza a Madre Martinez e a coloro che ancora oggi operano seguendo il suo esempio.

Vai all'articolo
Incontro con Lucio Pardo e piantumazione Albero della Riconoscenza

Ha fatto tappa a Chiasso il progetto “Il Ricordo e la Vita – Oltre la rete”, cammino di memoria con cui uno degli ultimi testimoni della Shoah ha ripercorso la fuga della sua famiglia dopo l’armistizio del 1943, raccontandola agli allievi delle Medie. Un “Albero della Riconoscenza” cresce ora nel giardino delle Scuole di Chiasso.

Chiasso ha ospitato lunedì 11 settembre 2023 una delle tre tappe de “Il Ricordo e la Vita – Oltre la rete”, progetto nato in Piemonte nel 2018 volto a custodire la memoria della Shoah come testimonianza di tragedia ma anche di coraggio e generosità. Protagonista di una mattinata con gli allievi delle Scuole Medie è stato l’ottantasettenne Lucio Pardo, classe 1936, fuggito bambino con la famiglia da Bologna all’indomani dell’Armistizio italiano dell’8 settembre.

Dopo Bruzella, dove la giovane famiglia aveva varcato il confine attraverso la rete riparando in Svizzera, e prima di Trevano, approdo dell’accoglienza dopo la fuga, Chiasso è stata inserita nel percorso in quanto sosta nel cammino della famiglia Pardo-Volli per permettere le formalità burocratiche. Lucio Pardo ha raccontato alle ragazze e ai ragazzi delle Scuole Medie quei giorni terribili, invitandoli a non dimenticare.

L’incontro con gli allievi è stato introdotto dal Sindaco Bruno Arrigoni. Hanno quindi preso la parola Gabriele Meucci, Console Generale d’Italia a Lugano, Marco Calò, Direttore delle Scuole Medie di Chiasso, lo storico Adriano Bazzocco, Paola Reggiani Mauric, docente; ha moderato la mattinata la scrittrice Paola Fargion.

L’evento si è concluso nei giardini delle Scuole con la piantumazione di un ulivo scelto quale “Albero della Riconoscenza”, e la posa della targa (con codice QR che descrive il progetto) con cui la famiglia Pardo-Volli ha voluto ringraziare Chiasso e la Svizzera “per l’accoglienza durante la Shoah in fuga dalla persecuzione nazifascista”.

Vai all'articolo
Cinema Teatro – Stagione teatrale 2022-2023

Il Cinema Teatro di Chiasso  ha presentato ufficialmente la

STAGIONE TEATRALE 2022-2023

Per conoscere gli spettacoli in abbonamento, clicca qui

La Stagione Teatrale 2022-2023 viene proposta dal Cinema Teatro e dal Centro Culturale Chiasso, ed è resa possibile grazie al Dicastero Attività culturali del Comune di Chiasso con il sostegno della Repubblica e Cantone Ticino-Fondo Swisslos e di AGE SA. Si ringrazia inoltre l’Associazione Amici del Cinema Teatro.

La biglietteria del Cinema Teatro sarà di nuovo aperta, dopo la pausa estiva, a partire da mercoledì 7 settembre 2022.

Informazioni: www.centroculturalechiasso.ch

 

Vai all'articolo
FESTATE Festival di cultura e musiche del mondo 2022- foto

Si è svolta nei giorni 17 e 18 giugno 2022 la 30a edizione di FESTATE Festival di cultura e musiche del mondo. Ecco qualche scatto di due serate di musica e divertimento a Chiasso !

 

Vai all'articolo
Visita di cortesia a Chiasso di Gabriele Meucci, Console generale d’Italia a Lugano

S.E. il Console generale d’Italia a Lugano, Min. Plen., dott. Gabriele Meucci è stato ricevuto dal Municipio di Chiasso in corpore martedì 1. febbraio 2022.

Il Console, accompagnato dalla Viceconsole Carla Brugnoli, è stato accolto al Palazzo comunale, dove si è intrattenuto con la Municipalità su temi di attualità e di interesse comune.

Si è trattato di una visita di cortesia e di reciproca conoscenza, all’inizio del mandato di Gabriele Meucci.

Di seguito, alcune fotografie scattate durante l’incontro.

Vai all'articolo