Eventi

15/09/2021
Finissage “La reinterpretazione del classico” – m.a.x. museo – 19 settembre 2021
foto ©CarloPedroli

Domenica 19 settembre 2021 è l’ultimo giorno di apertura della mostra LA REINTERPRETAZIONE DEL CLASSICO: DAL RILIEVO ALLA VEDUTA ROMANTICA NELLA GRAFICA STORICA, a cura di Susanne Bieri e Nicoletta Ossanna Cavadini.

Seguendo una tradizione consolidata al m.a.x. museo, il finissage della mostra offrirà un’ulteriore occasione per una visita guidata gratuita (è richiesto unicamente il pagamento del biglietto d’ingresso). Il percorso fra le sale del museo sarà condotto in dialogo fra Pierluigi Panza, studioso di Giovanni Battista Piranesi, e la direttrice del m.a.x. museo co-curatrice della mostra, Nicoletta Ossanna Cavadini. L’appuntamento è fissato per domenica 19 settembre 2021, alle ore 16.30 (nel caso venisse raggiunto il numero massimo di iscritti, sarà proposta un’ulteriore visita guidata alle 17.30). Complessivamente le due visite si terranno nei seguenti orari:16.30-17.30 e 17.30-18.30.

Secondo le ultime disposizioni federali, l’accesso al museo (a partire dai 16 anni di età) è possibile soltanto dietro presentazione del certificato COVID (che attesta la vaccinazione, oppure la guarigione, o il risultato negativo di un test PCR o di un test antigenico rapido) e di un documento di identità. È inoltre obbligatoria l’iscrizione, all’indirizzo e-mail eventi@maxmuseo.ch, indicando nome, cognome, numero di cellulare e CAP di residenza.

Vai all'articolo
27/08/2021
Cinema Teatro – “From Gershwin to Bollani” – 16 ottobre 2021
sabato 16 ottobre 2021, ore 20.30, Cinema Teatro Chiasso (Svizzera)

FROM GERSHWIN TO BOLLANI

Serata speciale in occasione dei 20 anni dalla riapertura del Cinema Teatro di Chiasso 2001-2021

 Stefano Bollani pianoforte

Gabriele Evangelista contrabbasso

Bernardo Guerra batteria

United Soloists Orchestra

Arseniy Shkaptsov direttore

 musiche  G. Gershwin, S. Bollani

 in collaborazione con

Gábor Simon Konzertagentur Toret Artists Management  

Il noto pianista jazz Stefano Bollani, insieme a Gabriele Evangelista, Bernardo Guerra e la United Soloists Orchestra diretta da Arseniy Shkaptsov, saranno protagonisti dell’evento speciale – una prima assoluta in Svizzera – che celebrerà il ventesimo anniversario della riapertura del Cinema Teatro di Chiasso. Il concerto di sabato 16 ottobre 2021 segnerà nel contempo anche l’inaugurazione della Stagione Teatrale 2021-2022, che sarà presentata ufficialmente alla fine del prossimo mese di settembre.

Il programma di From Gershwin to Bollani sarà dedicato alla fusione tra musica colta (classica) e musica jazz: dal primo compositore che unì le tipiche melodie del “nuovo” continente con la tradizionale orchestrazione sinfonica europea, George Gershwin, a Stefano Bollani con il suo nuovissimo Concerto Verde per pianoforte e orchestra (2019). Una serata di grande musica, in compagnia di uno dei nomi più popolari del repertorio contemporaneo.

Il concerto, proposto dal Cinema Teatro e dal Centro Culturale Chiasso, è reso possibile grazie al Dicastero Attività culturali del Comune di Chiasso, con il sostegno della Repubblica e Cantone Ticino-Fondo Swisslos e di AGE SA.

Si ringrazia inoltre l’Associazione Amici del Cinema Teatro.

PROGRAMMA FROM GERSHWIN TO BOLLANI

George Gershwin – Cuban Ouverture

George Gershwin – Rhapsody in Blue

Stefano Bollani – Concerto Verde per pianoforte e orchestra

Stefano Bollani Trio, con Gabriele Evangelista e Bernardo Guerra

Stefano Bollani Piano Solo

 

  • BIGLIETTI E PREVENDITA

Primi posti                 CHF/Euro      70.-

Secondi posti            CHF/Euro      50.-

Laterali balconata     CHF/Euro      40.-

Dal 24 agosto 2021 è possibile acquistare i biglietti su www.ticketcorner.ch. La biglietteria del Cinema Teatro è aperta a partire dal 15 settembre 2021, secondo i consueti orari: da mercoledì a venerdì dalle ore 17.00 alle 19.30, il sabato dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.30.

Tel.: +041 (0)58 122 42 78       e-mail: cassa.teatro@chiasso.ch

I posti a sedere verranno assegnati in base al piano di protezione del Cinema Teatro. Agli spettatori è richiesto il rispetto delle norme anti-Covid e l’uso della mascherina.

www.centroculturalechiasso.ch

Vai all'articolo
22/04/2021
Mostra m.a.x. museo “La reinterpretazione del classico: dal rilievo alla veduta romantica nella grafica storica”

Dal 2 marzo al 12 settembre 2021, il m.a.x. museo propone la mostra LA REINTERPRETAZIONE DEL CLASSICO: DAL RILIEVO ALLA VEDUTA ROMANTICA NELLA GRAFICA STORICA. L’esposizione ha l’obiettivo di presentare la produzione incisoria dell’Antico fra Settecento e Ottocento ripercorrendo il fenomeno storico della reinterpretazione e della fortuna critica del classico.

L’esposizione si inserisce nel filone della “grafica storica”, uno degli ambiti di approfondimento del m.a.x. museo, ed è curata da Susanne Bieri e Nicoletta Ossanna Cavadini.

Sono  esposte quasi duecento incisioni all’acquaforte, a bulino e puntasecca di rara bellezza, stampe acquarellate, litografie e cromolitografie. In mostra sarà possibile ammirare, fra le altre, le incisioni volute da Johan Joachim Winckelmann per rappresentare l’Antico, le stupende acqueforti di Giovanni Battista e Francesco Piranesi, le suggestive incisioni di Luigi Rossini e le molte vedute fra cui quelle di Nicolas-Marie-Joseph Chapuy e di Johann Jakob Wetzel, paesaggi delle città europee mete del Grand Tour, affiancati da alcuni pregevoli reperti archeologici (monete, medaglie e marmi). 

Alla mostra è abbinato il catalogo, con saggi di Massimo Lolli, Susanne Bieri, Angela Windholz, Pierluigi Panza, Mauro Reali, Raffaella Bosso e Nicoletta Ossanna Cavadini e un ricco apparato iconografico (320 pp., italiano/inglese, Edizioni d’arte Skira Milano-Ginevra 2021). Viene proposto anche un “mini-catalogo” 15,5 x 15,5 (pp. 120, edizioni m.a.x. museo) con testi pannelli mostra e una selezione di immagini.

L’esposizione vanta la sinergia con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli MANN e una fitta rete di prestatori: la Biblioteca dell’Accademia di architettura USI di Mendrisio, la Biblioteca Cantonale di Lugano, il m.a.x. museo di Chiasso con la sua collezione, l’associazione Avvenire dell’Antico (AdA) e molti collezionisti privati. È resa possibile grazie al Dicastero Educazione e Attività culturali del Comune di Chiasso, con il sostegno della Repubblica e Cantone Ticino-Fondo Swisslos, di “Cultura in movimento” dell’Aiuto federale per la lingua e la cultura italiana, dall’AGE SA, dell’associazione amici del m.a.x. museo (aamm).

Si ringrazia la SUPSI-Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, e in particolare il Laboratorio cultura visiva del Dipartimento ambiente costruzioni e design, per la collaborazione nell’ambito del progetto grafico, così come MyAcademy e Tectel per lo sponsoring tecnico.

Eventi

Vai all'articolo
22/04/2021
Cerimonia insediamento Municipio

Si è svolta giovedì 22 aprile 2021 la cerimonia di insediamento del Municipio di Chiasso per la legislatura 2021-2024.

Nella Sala del Consiglio comunale, di fronte al Giudice di Pace Maurizio Cattaneo, i Municipali hanno rilasciato la dichiarazione di fedeltà alle Costituzioni e alle leggi, firmando l’attestato.

A causa della situazione sanitaria, si è dovuto rinunciare alla cerimonia in forma pubblica. L’insediamento si è svolto alla presenza delle persone coinvolte e di alcuni familiari dei Municipali, ed è stato trasmesso in streaming sul sito web www.chiassotv.ch, canale su cui può essere rivisto.

Comunicato stampa

Ecco alcune fotografie scattate durante la cerimonia.

   

Vai all'articolo
31/03/2021
Earth Hour 2021

Anche quest’anno il Centro Culturale Chiasso ha aderito alla Earth Hour, l’evento globale lanciato dal WWF e partner riproposto sabato 27 marzo 2021 per sensibilizzare l’opinione pubblica e i governi sull’emergenza climatica e la tutela dell’ambiente (www.earthhour.org). Per un’ora, dalle 20.30 alle 21.30, monumenti, edifici simbolo e case di tutto il mondo sono volontariamente rimasti al buio per dare un segnale di impegno collettivo.

Ecco alcune fotografie del m.a.x. museo, dello Spazio Officina e del Cinema Teatro prima e durante la Earth Hour

 

 

 

 

Vai all'articolo
Documenti on-line