Eventi

Il Parco delle Sculture di Chiasso

Il Parco delle Sculture si trova nel cuore di Chiasso, inserito sul territorio come spazio verde che idealmente prosegue a cielo aperto la divulgazione del messaggio che anima il Centro Culturale Chiasso. Significativa è infatti la sua collocazione, nel comparto di Chiasso dove ora si concentrano le strutture adibite alla formazione e alle attività artistiche: il Parco è confinante con il m.a.x. museo e lo Spazio Officina, è prossimo al Cinema Teatro, si trova a poche decine di metri dalla Biblioteca comunale ed è parte integrante del sedime su cui sorge l’edificio che oggi ospita il Centro Professionale Commerciale, vicinissimo anche alle strutture scolastiche per l’infanzia, le Scuole elementari e la Scuola media.

Questo giardino si offre al cittadino e al visitatore anzitutto come spazio all’aperto in cui ritemprarsi e rilassarsi, ma anche come luogo di riflessione e contemplazione grazie alla presenza delle opere lì collocate.

Il Parco delle Sculture sta crescendo in questi anni nel solco del principio della “creative city”, ossia come esempio del concetto sviluppatosi negli ultimi decenni del ventesimo secolo che guarda alla creatività come fattore strategico nello sviluppo urbano – accanto alla efficienza – a beneficio in primis del cittadino. Il Parco delle Sculture è dunque un perfetto esempio di “urban art”, da vivere in un momento di ricreazione a tu per tu con l’arte contemporanea.

Opere presenti

io e tu: la prima opera ad essere posata nel Parco è stata nel 2014 questa scultura dell’artista svizzero Kurt Laurenz Metzler (Balgach, Canton San Gallo, 1941). L’opera, donata al Centro Culturale Chiasso da un filantropo, rappresenta una tipica realizzazione per uno spazio urbano dell’espressione plastica cara a Metzler, la cui produzione si caratterizza per l’uso di metallo pesante e colori forti. Dipinta su idea dello stesso Metzler (interpellato per l’occasione) con i colori guida del Centro Culturale Chiasso: rosso per il m.a.x. museo, giallo per il Cinema Teatro, blu per lo Spazio Officina, grigio per la Biblioteca comunale.

Le 3T: sul piazzale antistante il m.a.x. museo si trova l’unica scultura realizzata da Max Huber (1919-1992). L’opera – in alluminio, alta oltre 4 metri – fu eseguita nel 1983 per l’assicurazione Ticino Vita come rappresentazione tridimensionale dello stesso logo disegnato da Max Huber. Egli utilizzava spesso il font Helvetica, richiamando nel contempo la cosiddetta scuola grafica svizzera: così avvenne per le “3T”, che si incastrano l’una nell’altra inscritte in un ideale cubo. L’opera è stata posata sul terrazzo antistante al m.a.x. museo nell’aprile del 2015, suggellando anche in questo modo il legame originario fra il museo e Max Huber.

I ragazzi del muretto (2004): nel 2017, per commemorare i 150 anni della SFG Società Federale di Ginnastica di Chiasso, è stata posata una scultura firmata da Ivo Soldini (Lugano, 1951): gruppo in bronzo, è la figura umana a dominare lo spazio.

White Sail (2005): in occasione della mostra allo Spazio Officina “Scultura sinestetica” dedicata a Paolo Bellini (Mendrisio, 1941) nella primavera del 2019 l’artista ha donato alla collezione del Comune di Chiasso una scultura in ferro, che come “vela bianca” entra in dialogo con la “white box” del m.a.x. museo.

Point of View 143: per commemorare il 50° anniversario di Telefono Amico in sinergia con LEO Club Lugano, il 14 marzo 2022 è stata presentata questa scultura dell’artista svizzera Patrizia Pfenninger. La scultura è donata all’associazione LEO Club dall’artista Patrizia Pfenninger e dalla Metal Piega & Color di Stabio.

foto Carlo Pedroli

Vai all'articolo
m.a.x. museo – “materia, gesto, impronta, segno: l’opera grafica di Burri, Vedova, Kounellis, Paolucci e Benedetti”

 

materia, gesto, impronta, segno: l’opera grafica di Burri, Vedova, Kounellis, Paolucci e Benedetti

A cura di Antonio d’Avossa Piazza e Nicoletta Ossanna Cavadini

m.a.x. museo (Via Dante Alighieri 6), Chiasso (Svizzera)

30 ottobre 2022 – 19 febbraio 2023

Dal 30 ottobre 2022 al 19 febbraio 2023 il m.a.x. museo ospita la mostra materia, gesto, impronta, segno: l’opera grafica di Burri, Vedova, Kounellis, Paolucci e Benedetti, a cura di Antonio d’Avossa e Nicoletta Ossanna Cavadini. L’esposizione si inserisce nel filone dei maestri del XX secolo, e propone una visione di ricerca grafica e artistica di cinque personalità di spicco nella cultura del Novecento: Alberto Burri, Emilio Vedova, Jannis Kounellis, Flavio Paolucci e Mario Benedetti.
Il percorso espositivo si snoda nelle varie sale del museo seguendo un criterio tematico-cronologico che, autore per autore, evidenzia l’iter creativo e di ricerca dell’opera grafica, disegno e pittura, e in alcuni anche scultura, in una visione complessiva di oltre un centinaio di opere.

L’esposizione vanta la sinergia con una fitta rete di istituzioni prestatrici fra le quali si annovera la Fondazione Alberto Burri di Città di Castello, Fondazione Emilio e Annabianca Vedova di Venezia, Archivio Kounellis di Roma, Fondazione Art Collection Ghisla di Locarno, Stamperia d’arte Albicocco di Udine, gli Archivi degli artisti Flavio Paolucci di Biasca e Mario Benedetti di Bergamo. L’esposizione gode del patrocinio del Consolato Generale d’Italia di Lugano. È resa possibile grazie al Dicastero Attività culturali del Comune di Chiasso, con il sostegno della Repubblica e Cantone Ticino con il Fondo Swisslos, e dell’AGE SA, e il contributo dell’associazione amici del m.a.x. museo (aamm)e (per la conferenza) del Circolo “Cultura, insieme” Chiasso.

Eventiclicca qui

Vai all'articolo
Cerimonia scambio Auguri per l’Anno Nuovo – 8 gennaio 2023

Allietata dalla Musica Cittadina, ha avuto luogo domenica 8 gennaio 2023 al Cinema Teatro la tradizionale Cerimonia per lo scambio degli auguri per l’Anno Nuovo. L’evento si è aperto con il discorso augurale del Sindaco Bruno Arrigoni. Sono quindi seguiti l’incontro con i diciottenni e la consegna dei Premi sportivi

Dalle mani del Sindaco, del Vicesindaco Davide Dosi, dei Municipali Sonia Colombo-Regazzoni e Davide Lurati e del Presidente del Consiglio comunale Giorgio Fonio, sono stati consegnati i vari riconoscimenti. Il premio al miglior sportivo, categoria individuale, è andato ad Alexia Tela, Liberi Tiratori Chiasso; nella categoria squadre, il riconoscimento è stato assegnato alla Squadra Allievi C Youth League, Giovanili FC Chiasso.

Durante l’evento, moderato dal Segretario comunale Umberto Balzaretti, ha preso la parola in rappresentanza delle società sportive chiassesi Marco Frigerio, presidente del Do Yu Kai Chiasso.

Particolare emozione ha suscitato il passaggio del testimone alla testa della Conferenza dei Presidenti delle Società sportive di Chiasso fra Paolo Zürcher e Davide Rampoldi, Walter Cremaschi e Marco Armati.

La cerimonia è stata trasmessa in diretta streaming, al sito del Centro Culturale Chiasso e su ChiassoTV.

Vai all'articolo
Cerimonia augurale per i diciottenni

Si è svolta giovedì 27 ottobre 2022 la cerimonia augurale per il raggiungimento della maggiore età indetta dal Municipio di Chiasso in onore delle diciottenni e dei diciottenni residenti nel Comune. All’invito ha risposto una ventina di giovani, che con entusiasmo hanno partecipato ai vari momenti loro proposti al m.a.x. museo e al Cinema Teatro. Gli invitati sono stati accolti dal Sindaco Bruno Arrigoni, dal Municipale Davide Lurati, dal Presidente del Consiglio comunale Giorgio Fonio e dalla Responsabile del Centro Culturale Chiasso e Direttrice del m.a.x. museo e Spazio Officina Nicoletta Ossanna Cavadini. Ospite d’onore, Simone Tedde, musicista del gruppo “DUEMILA”.

La cerimonia ha offerto agli invitati l’occasione privilegiata per incontrare le Autorità, entrare in contatto con la vivace proposta culturale sul territorio ed esprimere osservazioni e auspici come giovani cittadini di Chiasso.

La serata si è aperta con una visita in anteprima, guidata dalla direttrice Nicoletta Ossanna Cavadini, alla mostra che sarà inaugurata sabato 29 ottobre 2022 al m.a.x. museo materia, gesto, impronta, segno: l’opera grafica di Burri, Vedova, Kounellis, Paolucci e Benedetti. I giovani ospiti sono in seguito stati accompagnati al Cinema Teatro, dove si è svolto l’incontro con Simone Tedde che con grande disponibilità ha raccontato ai presenti il suo percorso artistico e personale. I giovani hanno mostrato molto interesse per gli incontri proposti e hanno formulato alcune considerazioni e richieste ai rappresentanti dell’Esecutivo e del Legislativo presenti. La serata si è conclusa con un simpatico aperitivo, offerto dal Municipio di Chiasso insieme a un omaggio.

Vai all'articolo
“Giornata del volontariato ” a Chiasso

Celebrata a Chiasso la “Giornata del volontariato”. Il Municipio ha incontrato le Associazioni attive sul territorio

Anche quest’anno il Municipio di Chiasso ha reso omaggio alla “Giornata del volontariato” che si celebra su scala internazionale su iniziativa delle Nazioni Unite. L’Esecutivo ha invitato a una serata loro dedicata le Associazioni riconosciute presenti nella giurisdizione di Chiasso e attive nel volontariato sociale, sportivo, culturale e ambientale.

L’evento si è svolto lunedì 5 dicembre 2022 al Cinema Teatro e si è aperto con il saluto del Sindaco Bruno Arrigoni. Hanno in seguito preso la parola, in rappresentanza di due delle realtà chiassesi attive nel volontariato, Vittorio Enderli, presidente dell’Associazione Amici del Cinema Teatro, e Paolo Zürcher, presidente del Kiwanis Mendrisiotto.

L’omaggio alla “Giornata del volontariato” si svolge a Chiasso dal 2006; con questo appuntamento il Comune intende anzitutto ringraziare coloro che si dedicano al prossimo, garantendo alla Comunità un contributo molto utile sotto il profilo umano, sociale e civile. Nel contempo, si vuole contribuire alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul volontariato e di riflesso sulla solidarietà, favorendo l’adesione di nuovi adepti alle Associazioni interessate.

Vai all'articolo