Eventi

Cerimonia scambio Auguri per l’Anno Nuovo – 9 gennaio 2022

Allietata dalla Musica Cittadina, ha avuto luogo domenica 9 gennaio 2022 al Cinema Teatro la tradizionale Cerimonia per lo scambio degli auguri per l’Anno Nuovo. L’evento si è aperto con il discorso augurale del Sindaco Bruno Arrigoni. È quindi seguita la consegna dei premi al merito sportivo e ai migliori sportivi.

Dalle mani del Sindaco, del Vicesindaco Davide Dosi e dei Municipali Sonia Colombo-Regazzoni e Davide Lurati (presenti sul palco unitamente a Claudio Schneeberger, Presidente del Consiglio comunale), sono stati consegnati i vari riconoscimenti. La Conferenza dei presidenti delle società sportive di Chiasso ha assegnato il Premio al merito sportivo per il 2021 a Vanni Donini, della Società Liberi Tiratori Chiasso. Il premio al miglior sportivo, categoria individuale, è andato a Giulia Capuano, della Società Nuoto Chiasso; nella categoria squadre, il riconoscimento è stato assegnato alla squadra femminile del Tennis Club Chiasso.

Una menzione speciale al merito è stata inoltre conferita ad Antonio D’Incecco della Società Ginnastica Chiasso e, a sorpresa, a Paolo Zürcher, fra l’altro alla testa della Conferenza dei presidenti delle società sportive di Chiasso

Durante l’evento, moderato dal Segretario comunale Umberto Balzaretti, ha preso la parola in rappresentanza delle società sportive chiassesi Walter Gabathuler, presidente della Società Liberi Tiratori

La cerimonia è stata trasmessa in diretta streaming,  al sito del Centro Culturale Chiasso e su ChiassoTV ( https://www.chiassotv.ch/ )

Vai all'articolo
Rassegna cinematografica CIAK, SI PARTE! – Cinema Teatro e m.a.x. museo

Cinema Teatro, 19.01-23.02.2022

Rassegna cinematografica

CIAK, SI PARTE!

evento collaterale alla mostra Treni fra arte, grafica e design in corso al m.a.x. museo

Nell’ambito della sua programmazione stagionale, il Cinema Teatro propone una rassegna cinematografica che ruota attorno al tema della ferrovia e del viaggio su rotaia, sia fisico sia metaforico. Si intitola Ciak, si parte! : dal 19 gennaio al 23 febbraio 2022, ogni mercoledì, verranno proiettate in totale cinque pellicole, per cinque storie diverse legate a vario titolo al treno.

La rassegna si inserisce nel programma di eventi collaterali alla mostra in corso al m.a.x. museo Treni fra arte, grafica e design, che potrà essere visitata fino al 24 aprile 2022.

Biglietto CHF/Euro 10.-.

L’entrata è gratuita per gli abbonati della stagione teatrale 2021-2022 del Cinema Teatro Chiasso, per i membri dell’Associazione Amici del Cinema Teatro e dell’Associazione Amici del m.a.x. museo.

• rassegna cinematografica Ciak si parte!, Cinema Teatro, ore 20.30

mercoledì 19 gennaio 2022
Treno di notte per Lisbona, regia di Bille August, 2013

mercoledì 26 gennaio 2022
Prima dell’alba, regia di Richard Linklater, 1995

mercoledì 2 febbraio 2022
Source code, regia di Duncan Jones, 2011

mercoledì 16 febbraio 2022
Il treno per Darjeiling, regia di Wes Anderson, 2007

mercoledì 23 febbraio 2022
Lion. La strada verso casa, regia di Garth Davis, 2016

Informazioni sulla rassegna cinematografica e sulla mostra in corso al m.a.x. museo: www.centroculturalechiasso.ch

Vai all'articolo
Esposizione alla Stazione di Chiasso

La mostra TRENI FRA ARTE, GRAFICA E DESIGN (10.10.21-24.04.22) prosegue anche fuori dal m.a.x. museo. In particolare nella stazione di Chiasso – nell’atrio e lungo il corridoio verso l’uscita per l’Italia – sono esposte in una composizione grafica curiosa e accattivante delle riproduzioni di fotografie e cartoline (gli originali sono in mostra al m.a.x. museo e alla Biblioteca comunale) che ripercorrono la storia della stazione di Chiasso dalla fine dell’800 ai primi decenni del ‘900.

Si ricrea così una sorta di viaggio nel tempo alla scoperta della storia e delle immagini del nodo ferroviario chiassese. L’installazione intende in primis catturare l’attenzione del viaggiatore, abituale o occasionale, che normalmente vive gli spazi della stazione come una tappa veloce del viaggio, ma pure di coloro che avessero il desiderio di approfondire il tema visitando il m.a.x. museo e la Biblioteca comunale di Chiasso.

L’allestimento è curato in collaborazione con la SUPSI-Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana, e in particolare il Laboratorio di cultura visiva del Dipartimento ambiente costruzioni e design.

Le immagini riprodotte in stazione sono le stesse contenute nel mini-catalogo intitolato “Chiasso fra treni e ferrovia, immagini storiche e cartoline”, che presenta anche un testo curato da Nicoletta Ossanna Cavadini. Il mini-catalogo è in vendita al bookshop del m.a.x. museo.

www.centroculturalechiasso.ch

Vai all'articolo
Cinema Teatro – “Soirée Russe” – 29 gennaio 2022

sabato 29 gennaio 2022, ore 20.30, Cinema Teatro

Soirée Russe – Omaggio ai “Balletti Russi” di Sergei Diaghilev

Spettacolo di danza con musica dal vivo

a cura di Daniele Cipriani
con Sasha Riva, Simone Repele, Susanna Elviretti, Mattia Tortora
coreografie di M. Goecke, U.Scholz – ricostruita da G. di Palma, A. Amodio
Marcos Madrigal e Alessandro Stella pianoforte
Massimo Mercelli flauto
Lissy Abreu violino
Musiche di Igor Stravinskij, Claude Debussy
una produzione Daniele Cipriani Entertainment

Evento collaterale alla mostra TRENI FRA ARTE, GRAFICA E DESIGN in corso al m.a.x. museo (Chiasso)

Si celebra la grande danza con SOIRÉE RUSSE, omaggio ai leggendari Balletti Russi: una serata con musica dal vivo e interpreti di fama internazionale per ricordare una delle pagine più significative della storia della danza e gli autori di un’espressione artistica rivoluzionaria che ha ispirato, nel mondo, coreografi, registi, intellettuali e interpreti.

Per l’occasione, prima dell’evento al Cinema Teatro, il m.a.x. museo propone una visita guidata alla mostra in corso Treni fra arte, grafica e design. La mostra, infatti, si apre con una sezione dedicata ai Futuristi; sono presenti anche due opere di Fortunato Depero, con cui Sergei Diaghilev collaborò. Gli interessati possono acquistare un ticket integrato al prezzo speciale di CHF 30.-, comprendente entrata alla mostra, visita guidata, posto prima categoria platea al Cinema Teatro.

Lo spettacolo è reso possibile grazie al Dicastero Attività culturali del Comune di Chiasso, con il sostegno della Repubblica e Cantone Ticino – Fondo Swisslos e di AGE SA.

Per accedere al teatro, a partire dai 16 anni di età, è obbligatorio presentare il Certificato Covid 2G (viene accettata unicamente una certificazione di vaccinazione o guarigione), accompagnato da un documento di identità. L’uso della mascherina è obbligatorio. Le norme possono subire modifiche.

BIGLIETTI

Prima categoria CHF/Euro 38.-
Seconda categoria CHF/Euro 30.-
Terza categoria CHF/Euro 25.-
Quarta categoria CHF/Euro 20.-

Studenti CHF/Euro 15.-

La biglietteria del Cinema Teatro è aperta al pubblico per informazioni, prenotazioni, acquisto biglietti e abbonamenti nei seguenti giorni: da mercoledì a venerdì dalle ore 17.00 alle 19.30, il sabato dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.30. Tel.: +041 (0)58 122 42 78. E-mail: cassa.teatro@chiasso.ch. È possibile acquistare i biglietti anche tramite l’Organizzazione Turistica del Mendrisiotto e Basso Ceresio, presso il nuovo Infopoint alla Stazione FFS, Viale Stefano Franscini, Mendrisio (lu-ve, 09.00-12.00/13.30-18.30). Oppure online su www.ticketcorner.ch e presso i punti vendita Ticketcorner (per consultare l’elenco,  https://www.ticketcorner.ch/help/outlets/ )

www.centroculturalechiasso.ch

 

 

Vai all'articolo
Giornata della Memoria – Percorso Letterario Sottopenz

UN PERCORSO LETTERARIO AL PENZ CON LA SCUOLA MEDIA DI CHIASSO, PER RIFLETTERE NELLA GIORNATA DELLA MEMORIA

Il Percorso Letterario realizzato dalla Scuola Media di Chiasso, con la collaborazione del Comune di Chiasso, vive la sua prima Giornata della Memoria. Lungo il Sottopenz, dieci pannelli creati da alcuni allievi di quarta media illustrano, attraverso un adattamento del romanzo di Lia Levi Una vita piena di stelle, la tragedia della Shoah e della fuga verso la salvezza.

“Una passeggiata in collina può essere una semplice passeggiata. Oppure può essere l’occasione per riflettere e ricordare passeggiando. Riflettere sul nostro passato, ricordare le centinaia di persone che hanno percorso le colline attorno a Chiasso per passare la frontiera a piedi fuggendo da un regime, cercando la libertà”. Così Marco Calò, direttore della Scuola Media di Chiasso, introduce il Percorso Letterario realizzato da alcuni allievi e allieve di quarta sotto la guida delle docenti Alessandra Pasquin Ferrari e Paola Reggiani, e installato all’inizio della scorsa estate lungo il Sottopenz, nella zona del parco giochi.

Il tema della fuga per la salvezza è stato trattato dalle ragazze e dai ragazzi coinvolti, leggendo e adattando il romanzo di Lia Levi Una valle piena di stelle: Brunisa, la protagonista tredicenne, da Genova è costretta a scappare in Svizzera per sopravvivere alle leggi razziali e alla Shoah. Sono così stati realizzati 10 pannelli che, partendo da alcuni passaggi del libro, offrono degli approfondimenti sui principali fatti accaduti fra il 1943 e il 1945 e sui luoghi citati. Con un linguaggio adatto ai bambini e ai ragazzi, si parla di Hitler e di Mussolini, delle leggi razziali e dei partigiani, di contrabbandieri e passatori, di finestre oscurate, così come della vita di allora a Chiasso, nel Mendrisiotto, in Ticino e in Svizzera.

Le tappe del Percorso Letterario offrono la possibilità di leggere il testo, ascoltare il racconto degli allievi e dei docenti della Scuola Media attraverso codici QR, scoprire il territorio, conoscere la nostra storia. I pannelli sono corredati da cartoline d’epoca messe a disposizione dai collezionisti Marzio Canova e Antonella Nessi-Bächtold. Il lavoro è stato reso possibile grazie ai contributi del Comune di Chiasso e dell’AGE SA, e alla preziosa collaborazione dell’Ufficio tecnico comunale e di Progetto Stampa SA, con il supporto del Centro Risorse Didattiche e Digitali del DECS.

“Il Municipio ha sostenuto fin dall’inizio con la massima convinzione questa iniziativa” afferma Davide Dosi, Vicesindaco e Capodicastero Educazione: “il percorso non vuole proporre unicamente uno sguardo sul passato, ma attraverso quest’ultimo capire meglio il presente e il futuro, in un luogo, il Sottopenz, teatro di numerose vicende legate all’immigrazione. Una cittadina come Chiasso non può e non deve rimanere insensibile di fronte al richiamo di questi ragazzi della Scuola Media”.

In occasione della Giornata della Memoria, giovedì 27 e venerdì 28 gennaio 2022 alcune classi della Scuola Media di Chiasso affronteranno il Percorso Letterario per riflettere su un tema che deve restare ancorato alla memoria collettiva.

È possibile prendere visione dei pannelli del Percorso Letterario al link  https://chiasso.sm.edu.ti.ch/percorso-letterario/

Vai all'articolo